Voti: 0
Tessera professionale europea per il riconoscimento delle qualifiche professionali all'estero Nuovo

La tessera professionale europea dall'entrata in vigore nel gennaio 2016, è stata molto richiesta. Solamente 5 però le professioni per cui è attiva.

tessera-professionale-europea

Fonte: ipasvibo.it

 

Si chiama Tessera professionale europea ed è una procedura elettronica in vigore da gennaio 2016. Essa serve per ottenere il riconoscimento delle qualifiche professionali nei paesi appartenenti all'Unione Europea.

 

Nasce per far fronte all'annoso problema del riconoscimento di titoli e qualifiche nei paesi esteri. Essa è più semplice e trasparente rispetto ai tradizionali metodi di riconoscimento. E' possibile, infatti, seguire l'andamento di tutta la procedura elettronica.

 

Chi può richiedere la Tessera professionale europea?

 

Attualmente sono solamente 5 le professioni che possono accedere alla procedura elettronica:

 

  • un infermiere responsabile dell'assistenza generale
  • un farmacista
  • un fisioterapista
  • una guida alpina
  • un agente immobiliare.

 

Per tutti gli altri professionisti che abbiamo bisogno del riconoscimento della propria qualifica, rimane in vigore la procedura standard. Tuttavia, non si esclude la possibilità in futuro di estendere la tessera europea ad altre professioni.

 

La tessera professionale europea può essere richiesta per far fronte a due esigenze:

 

1- esercitare la professione in uno Stato UE diverso dal proprio per un periodo di tempo limitato (mobilità temporanea)

 

2- esercitare la professione in modo permanente in seguito a trasferimento in un altro paese dell'UE (stabilimento).

 

Per quanto tempo ha validità la tessera professionale europea?

 

La tessera è valida:

 

  • a tempo indeterminato in caso di trasferimento a lungo termine (stabilimento)
  • 18 mesi nel caso si intenda fornire servizi temporaneamente, oppure 12 mesi per le professioni che hanno un impatto sulla salute o sicurezza pubblica.

 

Quali sono i vantaggi della tessera professionale europea?

 

I vantaggi sono molteplici:

 

  • le autorità del paese di origine forniscono un supporto nell'iter di presentazione della domanda e certificano la validità dei documenti.
  • Basta fare richiesta della tessera una sola volta per avere il fascicolo inserito nel sistema, in modo che sarà presente anche in caso di richieste future.
  • In caso le autorità del paese ospitante non prendano una decisione circa la richiesta di riconoscimento della professione entro il termine stabilito, il riconoscimento avviene automaticamente e si può procedere a creare un certificato della tessera professionale europea.

 

Come richiedere la tessera professionale europea?

 

Per richiedere una tessera professionale europea, occorre connettersi al servizio di autenticazione della Commissione europea per creare il proprio account. Una volta creato il profilo, si può procedere a fare la domanda, caricando tutti i documenti necessari per il riconoscimento della qualifica. (Fonte: europa.eu)

 

Ad un anno dall'attivazione della procedura, le richieste in Europa della tessera professionale europea sono state 2100 a fronte di 703 tessere rilasciate secondo i dati della Commissione europea. In Italia, le richieste ammontano a 553 a fronte di 161 tessere rilasciate secondo i dati del Coordinamento IMI (aggiornati al 10 gennaio 2017). L' Italia risulta essere il paese più attivo in termini di richieste della tessera.

 

Nel nostro Paese, i professionisti del settore sanitario (infermieri, fisioterapisti e farmacisti) hanno presentato complessivamente il 70% circa delle richieste di rilascio della Tessera, rispettivamente con 143, 180 e 81 istanze. Le guide alpine da sole totalizzano 118 richieste, il 21% del totale, mentre gli agenti immobiliari hanno presentato 31 richieste, il 6% del totale.

 

Su 553 richieste ricevute, sono state respinte 286, ossia il 52% circa. I motivi? O perchè ritirate dal professionista oppure revocate o sospese dai valutatori per incongruenze nei documenti richiesti in sede di domanda. (Fonte: politicheeuropee.it)

 

Tessera professionale europea, riconoscimento, qualifiche professionali, 5 professioni

Laura Maiellaro 4.3 1 feedback Pubblicista
Commenta l'articolo

Non ci sono risposte

Rispondi all'articolo
Aiuto