Voti: 1
Professionisti: come essere social? Curando la reputazione online Nuovo

Un ruolo importante nella ricerca di lavoro è la presenza sui social media. Page Personnel ha stilato una guida per rendere efficace la reputazione online.

professionisti-reputazione-online

Fonte: Linkedin


Page Personnel ha stilato una guida per rendere efficace la presenza del professionista sui social media. Essere presenti e attivi sui social è un fattore molto importante quando si cerca lavoro o si vuole fare un passo avanti nella carriera lavorativa.

 

Come farlo? Page Personnel, portale per la ricerca e selezione di professionisti qualificati, ha scoperto che bisogna ottimizzare il tempo di presenza online.

 

In che modo? Essa invita ad aggiornare il proprio profilo on-line appena si ha un momento morto. Un esempio? Il tragitto casa-lavoro. E' stato stimato che il 45% degli italiani impiega in media 45 min al giorno per raggiungere il posto di lavoro.

 

Un lasso di tempo che può essere impiegato in modo strategico. Page Personnel invita ad aggiornare il proprio profilo proprio durante queste ore. I social media sono diventati uno strumento fondamentale nei processi di selezione del personale.

 

I datori di lavoro, molto spesso, usano come primo strumento di conoscenza del candidato, i social media. L'attività di recruiting è molto influenzata dall'analisi del profilo social. Infatti, in tre quarti dei casi, i reclutatori controllano i profili social dei candidati.

 

In questo frangente, è importante quindi aggiornare costantemente il proprio profilo e mantenersi attivi sui social media. Infatti, il 73% dei professionisti, ha completato positivamente un processo di selezione utilizzando i social media.

 

Ottimizzare il Personal Branding

 

Page Personnel suggerisce di ottimizzare il Personal Branding. Di cosa si tratta? Il personal branding non è altro che la promozione della propria immagine o carriera come se fosse un brand. Bisogna essere leader nel settore in cui si vuole emergere.

 

Bisogna diventare una voce influente nel proprio campo in modo da guadagnare credibilità nel proprio settore. Ciò permette di migliorare il proprio network professionale e generare nuove opportunità lavorative.

 

YouTube è un ottimo social media per massimizzare il personal branding. Permette di realizzare video su tematiche su cui si è interessati. Essere autorevole in un campo, permette di creare una community e di interagire con essa.

 

Come ottimizzare le pagine social?

 

E' possibile rendere efficace la presenza online attraverso una serie di step. Innanzitutto bisogna cercare il proprio nome in Google e verificare casi di omonimia. In questo modo si possono colmare lacune, dettagliando meglio il proprio profilo con informazioni generali come città, azienda in cui si lavora o la scuola che si è frequentato.

 

Controllare Google Immagini è un altro modo per ottimizzare la presenza sui social. Inserire il proprio username sui social media permette di controllare tutti i canali utilizzati.

 

Una volta effettuate queste ricerche, bisogna massimizzare il personal branding. Eliminare contenuti inappropriati e curare la qualità dei contenuti.

 

Infine, interagire con la rete! Pubblicare articoli, partecipare a discussioni sui forum, scrivere recensioni sui libri e riviste di settore. Questi piccoli semplici consigli permettono di ampliare il proprio network e rendere la propria reputazione online davvero efficace nel mercato lavorativo.

Laura Maiellaro 4.3 1 feedback Pubblicista
Commenta l'articolo

Non ci sono risposte

Rispondi all'articolo
Aiuto